Racconto 2007
Racconto 2005 Foto diario Alerta roja 2005 Racconto 2002
  Un HackLab
nella Escuela Secondaria rebelde zapatista
El Primero de Enero "Escuela Secondaria Rebelde Autonomo Zapatista" (ESRAZ) e' la prima scuola secondaria autonoma in Chiapas. Si trova nel centro culturale ed educativo del movimento Zapatista di Oventic, caracol II. Ci sono circa 150 studenti e 25 insegnanti.
Nel centro culturale non c'è' telefono e internet. Ma ci sono alcuni computer nella scuola, e da questo abbiamo iniziato.
  Finalità del progetto
Innanzi tutto siamo andati a conoscere una comunità. Ad imparare il loro modo di costruire spazi di vita, sociali, culturali autonomi. Abbiamo installato Linux, come loro stessi ci hanno richiesto, sui pc che già avevano nel laboratorio, ed abbiamo insegnato loro ad installarlo ed usarlo, affinché possano insegnarlo ad altri.
Essere autonomi è anche essere indipendenti dai monopoli del sapere.
Abbiamo insegnato loro le basi per realizzare un sito web.
Tutte le fasi del lavoro si sono svolte con il metodo del workshop, o se preferite, con il metodo dell'imparare facendo, parafrasando lo slogan zapatista "
camminare domandando".
 

Un progetto in piu' passi

2007
Nonostante i numerosi impegni dell'anno di cui è stato protagonista il Coordinamento del Sistema Educativo Zapatista della regione de Los Altos del Chiapas (a giugno c'e' stato il secondo incontro dei popoli zapatisti con i popoli del mondo. L'educazione è stato uno dei temi trattati) siamo riusciti a trovare un periodo dell'anno in cui proseguire i laboratori. I primi di agosto siamo partiti per il Chiapas con due obbiettivi: consolidare le conoscienze dei promotores del Centro de Lenguas e fare dei laboratori di informatica di base con alcuni dei componenti del Coordinamento. 

2006
All'inizio del 2006 per due mesi un oventhacker rimane ad Oventic per affiancare alcuni promotores nell'approfondimento della gestione del sito del sistema educativo. 

2005
Si torna ad Oventic, con l'intento di rendere autonomi nella gestione del sito web della serazln-zach. Sono previsti workshop che insegnino a "maneggiare" il web, in tutti i suoi aspetti e ad usare internet in modo consapevole e sicuro.
Il giorno della partenza apprendiamo dell'alerta roja, e nonostante il periodo non proprio favorevole siamo riusciti a portare a termine il lavoro raggiungendo gli obbienttivi prefissati.

2004
Nel 2004 gli e le oventhackers non tornano ad Oventic, ma via mail realizzano il sito del Sistema Educativo Rebelde Autonomo Zapatista di Liberazione Nazionale de Los Altos de Chiapas (SERAZLN-ALTOS). Attraverso una costante relazione via internet con alcune persone della scuola è stato costruito il sito che rappresenta le attività della scuola: la scuola secondaria, la scuola di Spagnolo e Tsotsil, etc.

2003
Il progetto prosegue e torniamo ad Oventic a lavorare ancora con i e le promotores della scuola. Le attività strutturate, oltre a quelle di laboratorio meno definite (il laboratorio funziona: quindi si lavora!):

  • manutenzione del laboratorio;
  • registrazione e trattamento di audio;
  • informatica para mujeres.

2002
E' il primo passo del percorso. Un resoconto dettagliato si trova in racconti.
In breve:abbiamo ristrutturato il laboratorio di informatica della scuola, sempre insegnando ai promotores come fare. Molte attività si sono concentrate nella formazione dei ragazzi su alcuni temi individuati insieme:

  • informatica di base;
  • editor di testo;
  • scrittura ipertestuale;
  • struttura della rete;
  • uso della posta elettronica;
  • costruzione di pagine web;
  • basi di linux.
  L'incontro tra comunità
Auspichiamo che questo sia solo uno dei momenti d'incontro tra la comunità italiana che si stringe attorno all'organizzazione dell'annuale hackmeeting [www.hackmeeting.net] la comunità delle Caracoles in Chiapas.
Intendiamoci, non che questo progetto debba essere chiuso ad altre partecipazioni, ma ci pare che

   l'attitudine degli hackers italiani a costruire strumenti, a condividere saperi 'senza fondare poteri' si sposi    molto bene con l'attitudine degli zapatisti a lottare per la propria autonomia e per il diritto a scegliere il    proprio destino.
   E' una proposta di lavoro che rivolgiamo a tutti coloro che mettono in campo attività relative all'uso delle    tecnologie in modo consapevole; a coloro che vedono nell'uso degli strumenti digitali una possibilità di    sganciarsi dalla logica mercantile delle mutinazionali del digitale e dell'informazione.



Come potete aiutarci

Aiutare noi significa aiutare gli indigeni del sud-est messicano a rendersi autonomi.

E' per questo motivo che invitiamo a porre dei link al sito del sistema educativo del los altos:
www.serazln-altos.org
serazln-altos

 

spagnolo e tsotsil
Andare ad imparare spagnolo e tsotsil nella scuola è un'ottima occasione per conoscere da vicino la vita della comunità. Inoltre è un modo per contribuire anche economicamente al sostentamento della scuola. Per maggiori informaizoni è possibile visitare il sito.

Denaro
Potete sottoscrivere i vostri contributi in denaro versando sul
C.C.P. 61804001 intestato a Radio Onda Rossa, via dei Volsci 56 00185 - Roma,
specificando nella causale del versamento "progetto hacklab in Oventic".

Idee e consigli
Contattaci

   
spanolenglish