Home
  San Cristobal 26 giugno 2005

Oggi novita' non ce ne sono.
Solo due conferme:
  • Nessun* di coloro che lavora a progetti (anche importanti) nelle comunita', o caracoles, e' stato avvisato prima dell'alerta. Tutti hanno dovuto lasciare le comunita' e sono fermi in attesa della fine della consulta.
  • A livello assolutamente non ufficiale le stesse persone di cui sopra pensano (e sperano) che l'alerta e la consulta non durino molto. Non fosse altro che perche' i tempi dell'agricoltura impongono di tornare ai campi.
Intanto sono cominciati ad arrivare i comunicati di solidarieta' da parte di collettivi e singoli di tutto il Messico pubblicati dalla jornada e/o da chiapas indymedia e tradotti in italy.indymedia


Tra tutti segnaliamo il "Comunicato della società  civile di San Cristobal" che invita "la società civile nazionale e internazionale a partecipare come osservatori per il rispetto dei diritti umani, contribuendo così­ alla dissuasione di qualsiasi intento di aggressione contro i popoli indigeni del Chiapas."

Noi aspettiamo fiduciosi.
Come potete aiutarci

Aiutare noi significa aiutare gli indigeni del sud-est messicano a rendersi autonomi.

E' per questo motivo che invitiamo a porre dei link al sito della sistema educativo del los altos:
www.serazln-altos.org
serazln-altos

 

spagnolo e tsotsil
Andare ad imparare spagnolo e tsotsil nella scuola è un'ottima occasione per conoscere da vicino la vita della comunità. Inoltre è un modo per contribuire anche economicamente al sostentamento della scuola. Per maggiori informaizoni è possibile visitare il sito.

Denaro
Potete sottoscrivere i vostri contributi in denaro versando sul
C.C.P. 61804001 intestato a Radio Onda Rossa, via dei Volsci 56 00185 - Roma,
specificando nella causale del versamento "progetto hacklab in Oventic".

Idee e consigli
Contattaci

   
spanolenglish